Attacco Fascista contro la libreria anarchica L’Autodidacte di Besancon

Intorno alle due della notte tra il 17 e il 18 ottobre un gruppo di ha attaccato la libreria L’Autodidacte situata in Rue Marulaz 5 a Besancon.

La libreria è uno spazio di incontri e dibattito aperto a tutto il movimento libertario cittadino. É anche la sede del gruppo Proudhon della . Già qualche mese fa la liberia dei nostri compagni di Rennes è stata attaccata e aveva subito dei grossi danni.

Fin dall’inizio la libreria L’autodidacte è stata aperta alle militanti e ai militanti alternativi alternativi di Besancon ed è stata inserita nella vita del quartiere. In essa albergano diversi progetti e ha dato a disposizione i suoi locali alla CNT a le Resto Trottoir [collettivo Food not Bombs di Besancosn, ndt] e, ultimamente, ad un AMAP [gruppi di acquisto solidale, ndt] libertario.

In essa sono state organizzate conferenze, incontri con autori di libri, concerti, proiezioni eccetera. La libreria ha voluto essere un vettore di una cultura pololare, alternativa, combattiva e libertaria.

É per questo che è stata attaccata da dei fascisti, che, al solito, attaccano la cultura e gli spazi della libertà.

L’attacco ha avuto luogo ai margini dell’incontro Alternatiba e dobbiamo ringraziare le persone presenti per aver reagito prontamente per evitare l’incendio della libreria. Al momento la serranda e la porta in vetro sono stati distrutti ma all’interno non ci sono stati danni.

Il fascismo non deve guadagnare nessun terreno e potere nelle strade, noi vi chiediamo di manifestare il vostro sostegno davanti alla libreria.

Il fascismo è una cancrena, o lo si elimina o si muore!

Per contatti: groupe-proudhon@federation-anarchiste.org

Traduzione a cura della redazione di Umanità Nova