La Fiera delle ambiguità

I lavori del proseguono in maniera incessante,‭ ‬sia in Piemonte che in Liguria,‭ ‬si lavora anche il sabato e la domenica‭ ‬,‭ ‬i camion continuano a circolare‭ (‬anche ad alta velocità‭) ‬nei paesi interessati‭ (‬sono stati calcolati‭ ‬dai‭ ‬200‭ ‬ai‭ ‬300‭ ‬camion al giorno,‭ ‬solo nelle zone interessate ai lavori in Piemonte‭)‬.
Certamente il Cociv‭ (‬la ditta incaricata per‭ ‬organizzare e mettere a compimento il terzo valico‭) ‬pensa,‭ ‬intensificando i lavori,‭ ‬di ricavare il più possibile da quest’opera‭ ‬che tutto sommato non‭ ‬viaggia in splendide acque.
I lavori proseguono ininterrottamente ma,‭ ‬complice anche‭ ‬le mobilitazioni popolari e la puntuale e continua controinformazione del movimento,‭ ‬alcune cose si sono mosse,‭ ‬alcune verità sono dovute diventare di pubblico dominio,‭ ‬al punto‭ ‬che anche i magistrati e l’arpa non hanno più potuto fingere che non sia successo niente,‭ ‬così alcune cave dove si doveva scaricare il materiale di risulta dei cantieri‭ ‬sono sotto inchiesta per infiltrazioni mafiose.
‭ ‬Il cantiere‭ ‬di Cravasco,‭ ‬in Liguria,‭ ‬è‭ ‬sulla carta,‭ ‬chiuso‭ ‬perché‭ ‬c’è‭ ‬amianto nel materiale scavato,‭ ‬in realtà‭ ‬,‭ ‬come diremmo più aventi,‭ ‬non è proprio così.
Dal canto‭ ‬suo la sindaca di‭ ‬ Rita Rossa‭( ‬PD Renziana‭) ‬e la sua giunta‭ ‬comunale,‭ ‬pressati dalle lotte popolari,‭ ‬pur essendo sempre stati fra i maggiori difensori dell’opera,‭ ‬dopo aver concesso le cave al Cociv‭ ‬per depositare lo smarino dei lavori‭ ‬tav‭ ( ‬il più pericoloso,‭ ‬quello che ha maggiori probabilità‭ ‬di contenere alte percentuali di amianto‭) ‬ora‭ ‬che contro questa scelta arrivano proteste e critiche anche nelle sue file,‭ ‬con fare ambiguo fa passi di danza sul tema,‭ ‬un passo avanti e‭ ‬due indietro,‭ ‬non ritira le concessioni‭ ‬…o forse si…‭ ‬ma fa dichiarazioni pubbliche che potrebbero sembrare contro l’opera,‭ ‬finge di fermarsi e di tornare sui suoi passi,‭ ‬ci ripensa,……‭ ‬lasciando aperte tutte le porte,‭ ‬un due tre,‭ ‬lo spettacolo è garantito.
Comunque vadano le cose per quel che riguarda la Liguria dopo la‭” ‬chiusura‭” ‬del cantiere di Cravasco perché anche se fingevano‭ ‬di non saperlo,‭ ‬di amianto si muore e l’amianto a Cravasco c’è‭ (‬lo abbiamo sempre detto,‭ ‬anche prima che l’Arpa lo denunciasse‭ ) ‬il Cociv‭ ‬ha dichiarato che per quel cantiere‭ ‬per non commettere errori il materiale di risulta verrà trattato come se fosse tutto amianto,‭ ‬per forza la trivella macina tutto,‭ ‬vorrei vederli a dividere rocce amiantifere e rocce comuni‭! ‬Intanto i sacchi di amianto restano nel cantiere in attesa che tutto venga spedito in‭ ‬Germania,‭ ‬perché loro si che‭ ‬sanno‭ ‬come smaltire l’amianto‭! ‬Ma ovviamente non dicono come si farà lo scavo eppure è proprio quando la roccia è frantumata‭ ‬che l’amianto diventa micidiale.
‭ ‬Certamente questa scelta‭ ‬farà lievitare i costi già altissimi dell’opera,‭ ‬è difficile preventivare i costi,‭ ‬in un primo momento si erano previsti‭ ‬sei miliardi e duecento milioni di euro,‭ ‬poi si è parlato di‭ ‬7‭ ‬miliardi‭ (‬esattamente come quanto ci hanno sottratto con la legge Fornero‭)‬,‭ ‬i lavori sono portati avanti e‭ ‬finanziati a singoli‭ ‬lotti,‭ ‬un pezzo alla volta,‭ ‬se non ci sono più soldi ci si ferma e buona notte ai suonatori‭! ‬Attualmente‭ ‬questo scempio è già costato più di un miliardo di euro,‭ ‬questa spesa‭ ‬la paga‭ ‬lo stato Italiano dunque tutti noi‭! ‬Un’altra curiosità è che questi prezzi sono maggiori di qualsiasi opera analoga fatta all’estero.
Può essere difficile a questo punto spiegare tutta questa spesa per un’opera di pochi chilometri,‭ ‬da Genova a Rivalta Scrivia,‭ ‬il risparmio in termini di tempo dovrebbe essere nella migliore delle ipotesi,‭ ‬di‭ ‬15‭ ‬o‭ ‬20‭ ‬minuti.‭
Puntualmente tutto quello che il movimento no terzo valico ha detto in questi anni‭ ‬si è avverato,‭ ‬il ritrovamento di amianto nelle rocce‭ ‬scavate‭ ‬né è la conferma‭ ( ‬questo per‭ ‬i Piemontesi della zona dell’Alessandrino che abitano vicino a Casale Monferrato significa ancor più che per altri morte,‭ ‬famiglie distrutte,‭ ‬impotenza..ecc…ecc..‭)‬,‭ ‬anche le indagini giudiziarie che fingono di smascherare la‭ ‬verità‭ ‬che gli‭ “‬organi inquirenti‭” ‬hanno appreso con indagini accurate e meticolose,‭ ‬dicono cose già di dominio pubblico,‭ ‬che i comitati no tav‭ ‬propagandano e documentano da anni,‭ ‬verità‭ ‬che si chiama:‭ ‬corruzione e mafia‭! ‬il tutto per un’opera dannosa,‭ ‬inutile e devastante‭!
Mentre sto scrivendo è ancora in‭ ‬atto il blocco del cantiere di‭ ‬Cravasco in Valverde‭ ‬con questo blocco iniziato‭ ‬sabato‭ ‬12‭ ‬dicembre‭ ‬alle‭ ‬6,30‭ ‬abbiamo impedito l’accesso al cantiere,‭ ‬fermandolo così veramente‭ ‬non solo a parole,‭ ‬come hanno sbandierato‭ “‬le autorità competenti‭”( ‬competenti‭? ‬Si fa per dire‭! ‬ovviamente‭ ) ‬il cantiere non si era mai realmente fermato,‭ ‬neanche la domenica‭!!! ‬ma adesso è fermo‭!!!
lo ha fermato l’‭!!!
Salvatore Corvaio