Atene: marcia di solidarietà alla resistenza curda

rsz_img_2189Aggiornamento-Informazioni sulla marcia di alla resistenza curda ed autoorganizzazione ad
Con una marcia di solidarietà alla resistenza e l’ auto-organizzazione delle aree curde, e di opposizione alle operazioni militari delle forze di sicurezza si è completata ad Atene la Settimana di Azioni Comuni, che era stata programmata per il 6/13 Febbraio. Al corteo hanno partecipato oltre 400 / libertari. La marcia è partita da Monastiraki, è passata da Piazza Omonia e, nell’incrocio delle vie Patission e Stadiou si è trovata di fronte ad un muro di squadre anti-sommossa dei MAT. Alla fine, è stato possibile di continuare il percorso sulla via Stadiou e, attraverso via Pesmatzoglou raggiungere i Propilei. La polizia non ha permesso al corteo di procedere fino a Syntagma, dove avrebbe dovuto incontrare il corteo dei militanti e Turchi, arrivato da Agia Paraskevi. Pure questo corteo era stato fermato dalla polizia, ma è stato possibile accedere a Syntagma tramite un percorso parallelo.
Dopo la fine della dimostrazione, gruppi più o meno grandi di compagni sono arrivati ​​a piazza Syntagma incontrando il corteo dei militanti turchi e curdi e poi hanno marciato insieme verso l’ambasciata turca. All’incrocio di Vas, Sofias e Rigilis, il corteo è stato fermato dalla polizia antisommossa (MAT).
Nella settimana di azione comune hanno partecipato gruppi ed iniziative da nove città della Grecia, con lo svolgimento di riunioni, discorsi ed altre forme di azione. Questa settimana ha evidenziato l’interesse ma anche il desiderio di concreta solidarietà internazionale di gran parte delà movimento anarchico / libertario in tutta la Grecia.
Ha grande valore il fatto che la Settimana di azione comune è stata abbracciata da molti / e compagni /e che hanno contribuito ognuno con il suo modo.
La solidarietà internazionalista anarchica può plasmare una forte rete di cooperazione tra le persone che resistono e lottano, tra le parti dei popoli in rivolta contro ogni istituzione oppressiva nel Mediterraneo.
In Grecia, e Siria
Lotta per la terra e la libertà

gruppo comunista libertario

2016/02/14