Primo maggio 2016

L’Unione Sindacale Italiana-AIT ha dichiarato per il 2016 uno generale di tutte le categorie.

Il Primo Maggio deve tornare ad essere un giorno di lotta e di ricordo dei Martiri di Chicago.

Negli ultimi anni assistiamo sempre più a una riduzione dei significati di questa giornata a causa della possibilità data a molti datori di lavoro di poter pretendere una prestazione lavorativa: troppi e troppe sono costrette a lavorare.

Dichiariamo sciopero generale contro la liberalizzazione degli orari di apertura nella grande distribuzione, contro l’apertura la domenica e i festivi.
Per la settimana lavorativa di 30 ore a parità di salario.
Per un massimo di 30 anni di contributi.
Per una età massima di 60 anni per la pensione.
Perché il tempo della vita ci appartiene e non può essere utilizzato in via prioritaria per arricchire i padroni, siano essi pubblici, privati o “cooperativi“.

www.usi-ait.org
segreteria.nazionale@usi-ait.org