Solidarietà a Xm 24

latestEsprimiamo la nostra sentita solidarietà ai compagni e alle compagne dello Spazio pubblico XM 24, con i quali da quindici anni condividiamo moltissime attività. Il futuro dello Spazio di via Fioravanti è una questione che sentiamo profondamente e che, crediamo, debba riguardare tuttx quellx che desiderano un’altra idea di città e di società.
Quel che sta avvenendo è chiaro: il Comune fa scadere la convenzione e nel frattempo manda avanti l’assessore di turno a fare finta di “mediare”, la solita stampa cittadina getta inchiostro per strumentalizzare il malcontento di alcuni residenti nelle vicinanze, la destra soffia sul fuoco e crea ad arte uno pseudo comitato per raccogliere qualche firma, il sindaco – in filo diretto col Ministro degli Interni – alla fine getta il carico pesante: al posto di XM una caserma dei carabinieri. Una minaccia, o una “boutade”, che serve a nascondere un fatto più reale: sulla cosiddetta riqualificazione di quel pezzo di Bolognina sono in ballo almeno un centinaio di milioni di euro.
Business is business e quindi ogni mezzo per mandare via “i non-allineati” di XM verrà usato, proprio come i padroni del cemento cercano di fare nei centri urbani di mezza Europa. Del resto la visione di città dei nostri governanti è molto chiara: la City of food, Fico, il passante, il flusso continuo di aerei sopra le nostre teste per portare turisti “mordi e fuggi” caratterizzano una città vetrina in cui si vuole relegare gli effetti distruttivi della discriminazione sociale in periferie sempre più lontane dal centro. Una città feroce in cui l’indigenza è “degrado”, da combattere con telecamere, forze di polizia, esercito.
A fronte di ciò pensiamo che sia necessario mettere in campo una resistenza attiva, prolungata, creativa che spiazzi la controparte e la costringa o a desistere o a tentare la trattativa. Dobbiamo dimostrare che c’è una parte di abitanti di questa città che rimane ingovernabile alle loro logiche di profitto e di umiliazione. Ribaltare il quadro desolante di attacco portato contro le esperienze di autogestione è possibile: bisogna organizzarsi, rafforzare l’affiatamento tra tuttx, praticare l’azione diretta. Noi siamo e saremo al fianco di Xm nelle iniziative e attività che in questo senso sta mettendo in campo. Resistere è necessario, vincere è possibile.
Circolo Anarchico Berneri