Occupy-Resist-Produce-front

Sugli sgomberi di Làbas e Crash a Bologna

Ai compagni e alle compagne di e di tutta la nostra solidarietà

La violenza raggiunta dagli organi di governo di questa città, a tutti i livelli, ci lascia profondamente disgustati.

Si tratta di una violenza che si esprime a livello economico, con la costante precarizzazione del mercato del lavoro e l’emergere di nuove sacche di povertà urbana; a livello sociale, con i tagli al welfare e l’introduzione di politiche che “colpevolizzano” il disagio sociale; a livello politico e pubblico, con la repressione di tutte quelle esperienze autogestite che con la propria irriducibile alterità all’ordine di cose esistente costituiscono una spina nel fianco per chi vuole una città completamente pacificata, una città-vetrina pronta per essere venduta e digerita dal mercato.

In relazione agli di Crash e Làbas avvenuti oggi, ribadiamo che la responsabilità diretta di tali gravissimi atti è tanto dell’apparato poliziesco, in particolare della questura, quanto dell’amministrazione comunale, che fa sì che ogni questione sociale venga ridotta a un problema di ordine pubblico, in cui l’unica risposta possibile è per mezzo della repressione. Disgustati, ma non privati della volontà di praticare nel quotidiano forme radicalmente alternative all’esistente in cui vogliono ridurci.

Denunce, arresti, sgomberi: pagherete tutto!

Circolo Anarchico Berneri,