L’anagrafe dei sommersi

Da alcuni anni, il ministero dell’interno – o dell’inferno, secondo un noto detournement – mette a disposizione nel sito web istituzionale un raggelante “Registro dei cadaveri non identificati”, periodicamente aggiornato, in cui sono elencati tutti i ritrovamenti di persone senza documenti decedute anonimamente; per lo più migranti giunti senza vita sulle coste italiane, senza dimora morti in strada, donne vittime della prostituzione e suicidi.

I corpi, in attesa di identificazione, dopo gli accertamenti giudiziari di rito restano per qualche tempo custoditi nelle celle frigorifere degli istituti di medicina legale o negli obitori: corpi che attendono di essere ritrovati da qualcuno o in procinto di essere inumati sotto una lapide di “sconosciuto”.

Le singole schede descrittive vengono redatte dalle autorità competenti, quali polizia giudiziaria e scientifica, carabinieri, guardia costiera, guardia di finanza, prefetture, procure, etc. e da queste emerge in modo davvero inquietante il permanere di criteri di classificazione razziale e di inesistenti categorie umane, in cui si sommano arretratezza culturale, pregiudizi da bar e stereotipi discriminanti.

La differenza dei caratteri somatici ha il sopravvento su ogni altro criterio di analisi ed osservazione, mentre la geografia politica si confonde con supposte nazionalità e presunte etnie.

Così una terminologia, degna del nazista “Ufficio per la Razza e gli Insediamenti Umani” o della fascista “Divisione generale per la demografia e la razza”, viene fatta propria e veicolata da organi e funzionari dello Stato democratico, nella totale quanto colpevole ignoranza dei diritti universali, degli studi genetici compiuti in ambito scientifico, delle conoscenze acquisite grazie alle ricerche degli antropologi sociali e storici.

In altre parole, un vero e proprio repertorio di errori e orrori a partire dalla sorprendente riproposizione dell’esistenza delle razze, con la suddivisione principale in “razza bianca” e “razza nera”, nonché delle diverse ed improbabili varianti (“orientale”, “asiatica”, “mongola”, “europea”…), sino ad autentiche perle di eugenetica nazista quali “extracomunitario razza negroide” o “razza caucasica/indogermanica”. Particolarmente ricorrente anche il riferimento al “tipo caucasico” o “caucasoide”, risalente al Settecento ma riesumato in tempi recenti, con punte di nonsense o di inconsapevole tragica comicità. Pure significativo il fatto che un cadavere senza documenti possa essere ritenuto comunque “extracomunitario”, quando peraltro tale termine potrebbe pure indicare un cittadino svizzero, statunitense, vaticano ed ora anche britannico.

Evidentemente, anche in questo caso, riemerge l’assonanza ideologica con la schedatura nazista degli “Estranei alla comunità” piuttosto che l’indicazione di una persona priva di cittadinanza europea.

Basterebbe riflettere sulle parole di simile “Registro” per annullare ogni illusione e propaganda attorno accoglienza umanitaria, inclusione, uguaglianza e diritti umani: l’apparato statale trasuda ben altro e, d’altronde, le politiche governative sull’immigrazione ne sono la riprova.

ELENCO DELLE DEFINIZIONI RICORRENTI NEL REGISTRO DEGLI ORRORI

amerindo

bianco

caratteristiche europa dell’est

caucasico con sfumatura olivastra, probabilmente extracomunitario nord-africa

caucasoide arabo

caucasoide balcanica

caucasoide bianco

caucasoide magrebino

caucasoide mediterraneo

caucasoide nord

caucasoide nord africa

caucasoide/orientale

di origine extracomunitaria

donna dell’est europa

donna di colore

donna forse ucraina

etnia africana

etnia caucasoide

etnia cinese

etnia indoeuropea

etnia sub sahariana

europeo

extracomunitario

extracomunitario razza negroide

giovane di razza nera

lineamenti orientali

maschio di colore

nazionalità indoeuropea

nazionalità sud america o somalia

negroide

origine indiana o asiatica

pelle scura

persona di colore

probabile nazionalità est europa

ragazza di colore

razza africana

razza asiatica

razza bianca

razza caucasica (nordico)

razza caucasica/indogermanica

razza caucasoide

razza caucausica

razza est baltica o sud america

razza europea

razza mongola

razza negroide

razza nera

razza orientale

razza scura

razza subsahariana

razza sud americana

soggetto bianco

soggetto di colore

soggetto di razza nera

soggetto gruppo negroide

soggetto di razza orientale

soggetto probabile nazionalità magrebina

straniero

straniero razza caucausica

tipo orientale o est europa

uomo di colore

uomo razza bianca