I provos, i beatniks e l’anarchia (1966-1967)

Questo volume di è la naturale prosecuzione del suo precedente, dal titolo “La Gioventù Anarchica” (Milano, ZIC, 2006), di cui ripropone la seconda parte presentando, in allegato, una notevole mole di documenti e volantini frutto di una lodevole, pluriennale ricerca in biblioteche, archivi e tra i compagni. Se si consultano quelle pagine, ci si potrà rendere conto che anche gli anarchici sono tra i protagonisti di quelle battaglie che, premiando l’azione diretta e rifiutando di delegare ad altri la lotta per la risoluzione delle problematiche sociali e individuali, mettono comunque in pratica i principi fondamentali dell’anarchismo. Il lettore potrà rendersi conto, direttamente, del pensiero, dell’attività, delle speranze, delle lotte di una gioventù che, rifiutando il presente, sogna una società totalmente diversa e anticipa le azioni che hanno caratterizzato gli anni successivi.

E’ importante l’uscita del presente volume e ne diamo volentieri atto all’autore anche perché, nel cinquantesimo anniversario degli avvenimenti del ’68’, ci fornisce l’occasione per fare un bilancio di ciò che è avvenuto. Ma, soprattutto, per rispondere a coloro che forse maliziosamente, o più precisamente con gioia, cercano di dimostrare che il ’68’ è stato un fallimento e per fortuna siamo ritornati in una società normale.

Seppur bisogna ammettere che è in atto il tentativo di chi comanda di annullare tutte le conquiste ottenute, l’obiettivo è solo parzialmente riuscito in quanto non tutto ciò che si è ottenuto può essere annullato, perché molte libertà ottenute (aborto, divorzio, libertà sessuale) sono considerate irrinunciabili anche da gran parte della cosiddetta opinione pubblica.

Infine, è necessario tener presente che, testimoni del gran passo in avanti sulla via della libertà sono tutte e tutti coloro che erano giovani ancor prima del ’68’, persone che possono confrontare la situazione attuale con quella precedente, e non sono disponibili a rinunciare a ciò che ormai è considerato un diritto acquisito.

Franco Schirone

I , I E L’ANARCHIA (1966-1967)

Bruno Alpini, Stella nera, Paolo Tipografo, Dethector Editori, 2018

Prima edizione, maggio 2018. Seconda edizione, formato grande, settembre 2018

Per richiedere il libro:

bruno.alpini@libero.it

aanteo@alice.it