Contro il governo gialloverde

Riuscita la manifestazione “Contro il Governo Gialloverde” promossa dall’Area Libertaria, , USI-CIT , Cucine del Popolo e Alternativa Libertaria, che ha visto l’adesione di alcune associazioni e sindacati tra le quali l’ARCI, la FIOM, la Mag 6, e le componenti pacifiste e non violente.

Il corteo a cui hanno partecipato oltre trecento compagni e compagne è partito da Porta Santa Croce e si è snodato lungo la via Emilia per concludersi in piazza della Vittoria. È stato un corteo vivace, con la partecipazione di artisti di strada e ha visto una forte presenza dello spezzone rosso e nero. L’apertura del corteo era caratterizzata da uno striscione “Contro il governo Gialloverde” seguito dallo striscione della Federazione Anarchica Reggiana e da innumerevoli bandiere anarchiche.

Durante il corteo vi sono stati numerosi interventi e al termine della manifestazione alcune organizzazioni hanno fatto i comizi conclusivi.

La manifestazione è stata completamente autogestita e organizzata dall’Area Libertaria Reggiana che ha diffuso centinaia di volantini e manifesti in tutta la città, aprendo una discussione trasversale in tutte le situazioni antagoniste, nei bar e sui social network.

Riteniamo questa manifestazione un primo momento di mobilitazione al quale seguiranno ulteriori iniziative per contrastare le politiche razziste, sessiste e contrarie agli interessi delle classi popolari.

COSTRUIRE L’OPPOSIZIONE SOCIALE A QUESTO GOVERNO E’ NECESSARIO.

COSTRUIRE L’OPPOSIZIONE SOCIALE A QUESTO GOVERNO E’ POSSIBILE

CONTRO IL DECRETO SICUREZZA E LA MILITARIZZAZIONE DELLA SOCIETA’

CONTRO IL CONDONO FISCALE, LA E LE RUBERIE DELLA

CONTRO IL FINTO REDDITO DI CITTADINANZA, IL LAVORO GRATUITO E IL PRECARIATO DIFFUSO

CONTRO IL DECRETO

CONTRO OGNI FORMA DI SESSISMO, E FASCISMO

PER UNA SOCIETA’ LIBERA DALLO SFRUTTAMENTO, SOLIDALE, INCLUSIVA E ACCOGLIENTE

PER UN REDDITO GARANTITO A PRECARI E DISOCCUPATI CON FORTI AUMENTI SALARIALI E PENSIONISTICI

PER LA DIFESA DELLE CONQUISTE DEI MOVIMENTI FEMMINISTI E LGBTQ

PER L’ABOLIZIONE DELLE SPESE MILITARI E IL RITIRO DI TUTTE LE TRUPPE ITALIANE ALL’ESTERO

PER UN INIZIATIVA DI RESISTENZA COSTRUITA DAL BASSO TESA A FERMARE L’AUTORITARISMO DEL GOVERNO

27-10-2018 Reggio Emilia

Federazione Anarchica Reggiana – FAI