Contatti

Per scrivere alla redazione:
uenne_redazione@federazioneanarchica.org
per comunicati e/o contributi inviare entro la domenica sera.
I tempi di lavorazione del giornale sono:
il lunedì si impagina, il martedì si stampa, il mercoledì si spedisce, il giovedì arriva ai diffusori.
Per gli abbonati, se sono fortunati, il giornale è disponibile fra il venerdì ed il lunedì successivo.

Per copie saggio, abbonamenti, cambi indirizzo, arretrati:
email: unamministrazione@virgilio.it
postali: Emilia Arisi, Casella postale n°457, Parma Sud-Montebello 43123 (PR)
Chi volesse diffondere UN, anche poche copie, contatti via mail l’amministrazione.

34 commenti su “Contatti

  1. Ciao Compagni, volevo mettere la redazione a conoscenza di un fatto
    Per lavoro ultimamente mi trovo spesso a frequentare la zona di Prato, Poggio a Caiano e limitrofi e ho notato una cosa per me molto strana.
    Sono nate, come del resto in tutta Italia , sale da gioco , ora pur contestando fortemente la liberalizazione del gioco d azzardo , tesa e fatta ad och per impoverire il popolo bue e ingrassare le tasche di lor signori mafiosi politici e affaristi in genere, ma la cosa che mi ha colpito e che puzza di olezzo piu che mai, è che accanto al portone principale di queste strutture sono state aperte delle banche! Denominate EXTRA BANCA.
    Io chiedo alla redazione , semmai non fosse a conoscenza di questo fatto , verificabile da chiunque passi per le zone sopracitate.
    Ormai il capitalismo mafioso di questi tempi si permette qualsiasi cosa per raggiungere il suo schifoso piano.
    Vi saluto affettuosamente rimgraziandovi per il lavoro che fate e vi saluto come sempre a pugno chiuso
    Massimiliano

  2. Salve Compagni, mi chiamo Cristiano Arduini (Nato a Roma e residente in Fumone FR Via della Croce 17) e sono un abbonato ad U.N. Sto cercando di evadere da un carcere famigliare, che mi tiene in condizioni di schiavitù e di oppressione soltanto perchè sono Anarchico. Una volta era prevista la distribuzioni di UN per i detenuti, nel mio caso Politico, dunque chiedo alla Redazione di UN di tenermi sempre aggiornato sulla situazione dell’ Assemblea Permanete in Carrara. In Fede Cristiano Arduini (Prigioniero Politico).

  3. Al compagno di fumone..
    .non demordere compagno…coltiva il tuo ideale oltre tutto..e tutti…se la mente è libera le sovrastrutture non ci sono e non esistono nè intralcciano….

  4. in merito all’articolo di Lorenzo “alla mercè del nemico” noto che forse sarebbe preferibile parlare, come del resto credo faccia anche Weber, di esercizio della forza e monopolio della forza. Rimarco inoltre che se è vero che con gli Stati nazionali ci si sarebbe aspettati una svolta è anche vero che questi conservano, perpetrano e tramandano le antiche organizzazioni e funzioni di tutti gli imperi più o meno accentrati dalla notte dei tempi. Del resto, se nomen omen, la parola imperio ce la dice lunga….l’erario, l’esercito, i confini, le opere pubbliche, sono tutte caratteristiche intrinseche dell’organizzazione del potere, quale che sia il suo nome, nei secoli dei secoli e come insegna tomasi di lampedusa “cambiare tutto per non cambiare niente”

  5. C’è un sito dove posso trovare (ricerca) Umanità Nova degli anni ’20 e ’30 ?

  6. Lavopro in un Conad ipermercato, volevo vom itare il fatto che alle ultime 2 riunioni sindacali C G I L le stesse cose dette dai padroni sono state ripetute peri pari dal sindacato. E’ una vergogna pretendere sangue daglòi operai di poco peso come me, pistole no ma clave e bastoni sara’ bene cominciarli a trovare nei boschi. Che saranno nel prossimo futuro la casa di tutti gli italiani che a testa aalta torneranno alla macchia. Un vecchio pacifista combattente

  7. Saudações!
    Pesquiso anarquismo no Brasil nas primeiras décadas do século XX. Gigi Damiani é anarquista importante neste período. Vocês possuem o livro “I paesi nei quali non si deve emigrare: la questione sociale nel Brasile”? Teria exemplar em pdf?
    Grato pela atenção!

  8. ho chiesto informazioni sul congresso di Roma, nessuna risposta…… ma ci siete e praticate l’ascolto cari compagni?
    Abito in un piccolo comune della provincia di Grosseto, ho necessità di incontrare e frequentare compagni e strutture del movimento anarchico. C’è un metodo da seguire? CORDIALISSIMI SALUTI Nino

  9. Com’è possibile che ci siano “link correlati” come quello dei Sostenitori delle Forze dell’Ordine? Chi attua la “correlazione” e come?

  10. noto che tra gli indirizzi dei diffusori sono ancora presente, potete tranquillamente togliermi e smettere di inviarmi il settimanale, che da anni utilizzo solo per accendere la stufa, non trovando altra utilità alle sue pagine, saluti anarchici, marco da pistoia.

  11. PROCESSO MORO-CHIESA _ A cura degli anarchici gungal e u duru zeneize . L’interrogatA, piovuta quasi dal cielo a 2-3 giorni dai tempi necessari, prima del ciclo completo di esaurimento dell**anima., confessa, dopo pochi minuti, che probabilmente ancora esistono, , ‘fasce giovanili’ di sviluppo, con giovani di serie A, B, C, e D. Essa apparteneva alla fasciA A, figlia di borghesi altolocati, un po’ in difficoltà finalziaria ai tempi della scuola e dell’Università. Di estrazione progressista, svolge il suo ultimo impegno da selezionati e del personale nel formare (invano?) ragazzi che poi la polizia considera sgraditi e non aasumibil. Su 500 selezionati ne lavorarono 350, massimo lo sforzo per farli prendere tutti. prima di andarsi a riposare smette di essere debitrice, per quel che riguarda la sua fortuna lavorativa, ammette di essere debitrice del metodo vampiresko-barese, tipico della sacra corona unitA, la vecchia mafia, ormai in estinzione, della PugliA. sono di fatto al Governo i ‘bravi’ di ogni capomandamento, tale metodo rende usurai della mente: da succhiare, quasi fisicamente. Prima dell’alba, giunta persona adatta a smammarla, partiva spedita per Berlino, dove poi era affare di zia Anghela. Ha tracce di santità, sì, ma sempre fuori dall’Italia, sentenziano i compagni duru zeneize e gungal, sentita dafne delle officine.

  12. Chiunque scriverà su Umanità Nova sappia onorare con analisi profonde e mai banali il pensiero i dubbi e le certezze di E. Malatesta.

  13. Invito tutti i compagni e le compagne a non cedere mai al bombing dele informazioni di rete inquanto premeditato, immediato e potentissimo strumento spia nonche’ motore della strategia di sotto-traccia della tensione, chiunque “abusera’ senza filtraggio consapevole ed opportuno cedera’ involontariamente a condotte e stili di sovrapposizione psicologica dunque comportamentale, generando rotture e sdoppianze interne al movimento anarchico per conflittualita’ non realmente esistenti ma possibilmente indotte e dirette a soggetti maggiormente vulnerabili. Favorire l’ uso compulsivo del canale spia della rete equivale ad “autogenerare” la propria condanna oltre a quella di altri compagni ! Occorre percio’ accettare che la trasmissione rapida delle informazioni in verita’ e’ solo un movente d’ inganno e nello stesso tempo difendersi da un pericolosissimo apparato ripeto, spia, che si chiama rete e che a sua volta non risparmia devastazioni e depistaggi accuratamente studiati negli appositi laboratori del Potere e della repressione. In fede, Cristiano Arduini_Frosinone.

  14. I fraterni compagni gungal, hernan u duru zeneize, Zapste di aubagne, dissentono dalla volgare seconda pagina del numero cartaceo di Umanità Nova uscito il 7 maggio in cui si regala una specie di pubblicità regresso di Stato a una fantomatica MarTa che attacca il pezzo di spalla addirittura in prima pagina. In cui in un pezzullo di spalla sulla seconda, allia firma ‘comitad’, si introducono forme di elogio al fascismo degni della peggior tradizione comunista, quella inciuciante la destra nera italiana, il cosiddetto fasciocomunismo, le cui origini storiche sono state ben raccontate dallo storico Paolo Bucchignani nel libro fascismo rosso. Chi ogni giorno è anarchico è movimentista nelle piazza e delle strade non tollera più tali intrusioni. Non si può fare l’elogio del puzzone di piazza venezia, o se preferite dell’impianto di piazzale Loreto, ricordando che fondò, di fatto l’Iri. Il disastro economico del Paese nasce con la tragica avventura della formazione del più barzellettesco ‘impero’ della storia, anche perché di fatto fondato da un tizio chiamato Sciaboletta e dal suo carissimo amico Badoglio. Disastro certificato da una accisa ancora presente su ogni litro di benzina, disastro aumentato dal successivo dissanguamento per il sostegno al carudillo Franco nella guerra ‘civile’ di Spagna. Chi, come gli illuminati di paese che servirono durruti che dovrebbero rappresentarlo su Umanità Nova, fanno sapere attraverso un certo Bueno di Leon – Bilbao, che questa brutta piega presa da una testata così importante verrà severamente valutata dagli storici compagni baschi che da decenni tramandano ne’ il mito, né leggenda, ma la storia della Columna Durruti. Saluti resistenti si, ma solo a quelli che se lo meritano.

  15. Malatesta, l’uomo e il pensiero
    Luigi Fabbri

    “Su queste idee Malatesta ha continuato sempre ad insistere, fino all’ultimo.
    Valga un altro ricordo, che non posso suffragare con una citazione perche’ non rammento in che occasione disse quel che riferisco. Mentre più infuriava il Italia la violenza liberticida fascista, gli fu chiesto: «riconoscete dunque la libertà anche ai fascisti?». Egli rispose «certamente, a patto che per libertà s’intenda la libertà vera, quella medesima che reclamiamo per noi e per tutti (di stampa, parola, riunione, associazione, ecc.) e non la sedicente libertà di saccheggiare, d’incendiare, di bastonare e d’ammazzare, che è arbitrio infame, prepotenza e violazione di tutte le libertà. Il necessario non è mai di levare agli altri la liberta’, bensì di conquistarla ed esercitarla noi, e saperne usare per opporre alla violenza liberticida altrui una vittoriosa resistenza liberatrice».”

  16. Ottimo articolo di Umanità Nova su Mujica, osannato da tanti intellettualoidi tipo Erri De Luca, e purtroppo anche da Pino Cacucci ! Gradirei ricevere il numero di U.N. contenente l’articolo su Mujica e domani stesso a costo di sacrifici economici rinnovo l’abbonamento annuale. Il mio indirizzo dovbreste averlo perchè avevo disdetto l’abbonamento da poco tempo. Gianni Landi Via Rossoio 42 Vicchio (FI) 50039

  17. If Le Monde has an estate of Charles De Gaulle deferred, but not too long, and it shouldn’t: and the Papacy therefore has some such…Secondly, our date is April 29, 2969, the Parisian Press can trade a complex 1966 contract into Paris of the New York Herald Tribune, which is not at that time corporate — and now called “international” New York Times. It is that. But somehwere there’s a balloon tie estate? Don’t know. The NY Tribune took to publishing and then the date and day and page of publication discussed, Vietnam’e compliance with the Geneva Accords of 1953-4.

  18. in merito a questo articolo pubblicato su Umanità Nova, “Il burkini come paradigma della sconfitta‭”: vorrei semplicemente dire a l’autore dell’articolo che è semplicemente totalitaria la sua idea di libertà. I condizionamenti… ne vogliamo parlare? Anarchia? No, grazie.

  19. siamo i buoni della televisione,come angeli,come sam lowry nella vasca da bagno che guarda l’incidente,come i titoli di testa che vanno all’insù;la musica suona sempre.

  20. Dire padroni è passato di moda, ora ci sono i responsabili. Se il Comune deve rispondere delle scivolate sui marciapiedi ghiacciati, per forza lo sceriffo farà l’ordinanza di non uscire senza scarponi, che ovviamente ciascun fesso si dovrà comprare da sé. E se qualcuno reclama che non gli piace la tua faccia, il responsabile si sentirà in obbligo di provvedere. Garantire =spadroneggiare, quindi meno richieste più rivolte

  21. Ciao Compagni
    L ‘otto Marzo ho partecipato alla manifestazione qui a Milano
    All’ interno del corteo mi sono ritrovato con due spezzoni del USI distende e separati
    Pensavo che le scissioni fossero appannaggio dei partiti
    Qualcuno può spiegarmi

  22. Le scissioni appartengono anche alla storia del movimento sindacale; la stessa Prima Internazionale dei Lavoratori si divise tra autoritari e libertari. Detto questo, tocca pure a te informarti direttamente sulle cose, senza aspettare risposte preconfezionate.
    D’altronde, di fronte a scelte che incompatibili con l’anarcosindacalismo (quali intrattenere rapporti con partiti istituzionali, partecipare alle scadenze elettorali o firmare accordi contrattuali con sindacati di destra), è ovvio che le strade si dividono.

  23. “Fascismo o identità bianca?” Nell’articolo si sostiene che l’unica realtà fascista rilevante di oggi sia Alba d’Orata greca. Ma il regime russo di Putin? A riguardo vorrei riportare una dichiarazione di una mia conoscente dell’ Ucraina: “Noi in Ucrania siamo oppressi dalla mafia e dai fascisti russi. La mafia ucraina è molto forte e potente, comandano loro: i mafiosi e i fascisti russi.”

  24. sono amareggiato, non c’è niente di buono in questo giornale, c’è solo una perversa volontà di disinformazione e manipolazione della verità, utile solo ai poteri forti e soprattutto all’impero. altrimenti perchè mai, sulla home del giornale, la voce USA è quella più piccola??? dovrebbe essere scritta a caratteri cubitali, per tutte le nefandezze che sappiamo tutti. c’è puzza, molta puzza. povero Malatesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.